Infinenel 1860 Garibaldi

Infinenel 1860 Garibaldi, recandosi da Marsala a Trapani, dovettesostare al castello, minacciosoguardiano del valico, e qui il 12 maggioegliissòiltricoloreedassunse la dittatura in nome del rè Vittorio Emanuele II.

L’arte di costruire un castello può essere un affare costoso in qualsiasi momento. È un bel risultato. Richiede un sacco di lavoratori come artigiani, architetti, scalpellini, scavatori, minatori, e così via. Costruire un forte maestoso non è un affare durante la notte in quanto può richiedere fino a 10 anni per completare con successo. È molto affascinante immaginare come gli uomini medievali d’Europa abbiano costruito meraviglie architettoniche con tecnologie e risorse limitate. Castello di Salemi è ancora alto e maestoso per la sua architettura eccezionale e la sua posizione sopra la collina. Si è mai chiesto come fosse possibile trasportare tonnellate di materiali da costruzione in salita senza l’ausilio di gru e pulegge? I materiali di costruzione erano per lo più enormi pietre, legno di quercia, marmo e argilla terreno. I lavoratori utilizzavano carri trainati da cavalli per trasportare questi materiali nel cantiere. Gli antichi uomini erano abbastanza forti da sollevare pietre pesanti legate ad una corda all’area di impalcatura del forte.

Non c’erano nastri di misurazione nei giorni antichi. I lavoratori utilizzavano una lunga corda con nodi posizionati ogni metro per misurare il fascio di legno e i pezzi di layout. Gli angoli retti in legno, i triangoli in legno e le pinze sono stati usati come strumenti di misura. Il tempo influenzò anche la velocità di costruzione. Un luogo come la Sicilia si bagna la maggior parte dei giorni in un anno, il che rallenta il processo di costruzione. Eppure, gli imperatori medievali erano pazienti e abili abbastanza per ottenere il lavoro fatto il più velocemente possibile.

Prima dell’era normanna, le porte esterne erano tipicamente in legno di grandi dimensioni. Sostanzialmente, il legno è stato rovinato ed è stato facilmente demolito dal fuoco. I Normanni smise la questione sostituendo il legno con rocce e pietre gigantesche, che servirono come la più grande barriera per i nemici per entrare. I Normanni avevano stabilito una nuova tendenza nell’architettura. Quando esaminiamo da vicino i castelli secolari, potremmo scoprire che nessuno di loro ha effettivamente usato il vetro per scopi architettonici e decorativi. I castelli del periodo medievale ostinarono le vetrate e le pitture di vetro. Un sacco di recensione circa l’architettura di diverse età sono disponibili online per i lettori.

Sfortunatamente, la maggior parte dei castelli è stata distrutta da disastri naturali come il terremoto. Eppure, i resti stanno in alto rendendo i visitatori soggezione di fascino. Anche se molti di questi castelli sono stati abbandonati, alcuni ancora attirano un sacco di turisti ogni anno e le autorità locali cercano duramente di mantenere i castelli vivi e funzionali.

Il castellosembravaincredibile con imeravigliosidipintimurali e gliarrediaffascinanti. L’ambiente e l’atmosferaintorno al castellosonostatimoltoimpressionanti e questo è statoilmotivoprincipale per cui tuttoilpubblicodesiderava per raggiungereilcastello e di proprietà per loro.