CASTELLO DI BONIFATO (Alcamo – Trapani)

Castello di Bonifato – AlcamoLa costruzione impegna la vetta dell’omonimo monte, da dove si domina l’hinterland tra Alcamo e Partinico che si apre a cavea sul golfo di Castellammare.

Il lato maggiore del castello affaccia, a settentrione, sull’abitato di Alcamo; il sito è in rapporto visivo con Castellammare, Alcamo, Calatubo, Terrasini, Partinico, Montelepre, Borgetto, Iato, la Rocca Busambra, il Castellazzo di Poggioreale, Gibellina, Salemi, Calatafìmi, Segesta, Erice e monte Inici.

La vetta del monte ed il suo castello sono stati, nel tempo, sede di un abitato cintato da mura nei quali si riconoscono i resti di una porta.

Le strutture ausiliarie e di mantenere che sosteneva la vita nel castello si spostarono da Castello a Palazzo. A volte strutture come la casa di preghiera, lobby e cucine incredibili sono stati incorporati nel tenere, e a volte sono stati isolati. Il mantenere era la sistemazione vivente principale del righello decisionale. È stato creato da pietra e potrebbe essere circolare o quadrato. Mantiene potrebbe essere collegato a divisori o staccato. Avevano numerose capacità, che è elaborata in questo post.

Loft privati consisteva di decorazioni e letti. Erano tipicamente riscaldati da camini, e la luce entrò attraverso finestre di vetro. Il corridoio straordinario potrebbe essere situato nel mantenere o in strutture isolate. Nei palazzi primari, le lobby straordinarie venivano utilizzate per riposare e mangiare. Successivamente, sono stati utilizzati per la conduzione di tribunali e di intrattenimento. Di solito avevano enormi tetti e grandi camini. I pavimenti erano generalmente sporcizia o pietra. Accaparramento di nutrimento, rinfreschi e oro era normalmente nelle dimensioni inferiori del conservo. Una guardia come cerchi di bulloni, ordigni, bastioni normalmente coinvolto le dimensioni migliori. I detenuti sono stati messi in prigione. Le cellule erano normalmente nelle aree superiori del Keep poiché consentivano una fuga progressivamente problematica, eppure furono poi spostate nelle sezioni inferiori.

La religione era imperativo nell’esistenza quotidiana regolare in mezzo all’era del medio. Gli individui andarono in cappella coerentemente, per la maggior parte, preghiere mattutine. La maggior parte delle roccaforti avevano i loro chierici e le loro chiese personali, sia in-Living arrangiamenti o visite. Le case di preghiera potrebbero essere luoghi fondamentali nel mantenere o espandere strutture separate. I destrieri erano fondamentali durante lo stile di vita medievale. I cavalieri li usavano per i combattimenti. Sono stati utilizzati per tirare camion. Sono stati utilizzati come modalità di calcolo, simile al vostro veicolo. Quindi hanno richiesto un posto auto coperto o scuderie, che erano normalmente situate nel bastione. A causa del pericolo di fiamme, le cucine nei palazzi primitivi erano isolate dal tenere nei livelli in cucina. Dal momento che lo sviluppo del blocco si rivelò essere progressivamente normale, i cedenti del castello spostarono le cucine verso la conserva.

Wells erano fondamentali per l’esistenza di un maniero. Serbatoi e pozzi raccolsero acqua per il Palazzo. Regolarmente, la capacità di raggiungere l’acqua dolce era il criterio principale se un palazzo potesse gestire un attacco. Wells potrebbe essere situato all’interno della Bailey o nel Keep. Gli stoccaggi raccolsero l’acqua dai tetti. Poche dimore avevano tubi semplici che deviarono l’acqua dai magazzini ai lavandini. Le dimore hanno richiesto numerosi operai e artigiani qualificati, che includono operai, Fabbri e farrieri, per mantenere i terreni e le strutture. I loro workshop erano generalmente strutture isolate all’interno della Bailey.

L’abitato ha avuto fasi di vita che sono state ipotizzate alterne con quelle di Alcamo. Fasi di vita di cui rimangono vestigia che si fanno risalire alla presenza elima.

 

CASTELLO DI SALAPARUTA (Salaparuta)

Castello diSalaparuta – SalaparutaLepochenotiziecheneabbiamorisalgonoalla fine del XIII sec., epocanellaqualeappartennealla famiglia diErrigo Abate, assai celebre in Trapani, dallaqualepervenne a DomenicaAlvira de Aversa. Da lei prese il nome di «Sala di Madonna Alvira», checonservòsino al XV sec.

I castelli sono forse le strutture più notevoli che si trovano in Europa. Questi quadri sostenuti sono stati costruiti da reali o ben fuori nobili e potrebbe continuare a essere sviluppato per i seguenti diversi anni. Trova maggiori informazioni su un paio di realtà che li riguardano.

Diversi tipi:

Quelli iniziali erano le fortezze romane, utilizzate di nuovo dai Normanni dopo il loro attacco dell’Inghilterra. Anche se erano i principali costruttori di residenze durante i tempi medievali, era in un primo momento meno esigente per loro di passare in quadri precedenti. Questi post riutilizzati erano in decadimento Eppure questi intrusi producevano i loro sviluppi molto personali all’interno dei primi divisori romani.

A quel punto fabbricarono le fortezze principali da soli, dette roccaforti di Bailey e Motte. Queste sono composte da diverse sezioni: la prima era il pezzo esterno del maniero, posseduto da cittadini e creature ordinarie, mentre il successivo era un vasto magazzino rettificato di terra al quale è stato fabbricato un legno, circondato da un custodito in legno Divisore. Se è vitale, l’estensione che ha isolato questi due tipi potrebbe essere evacuata, che è una strategia utile in mezzo a un attacco. L’intero sviluppo è stato spesso circondato da un molo o un canale e l’accesso è stato concesso per mezzo di un ponte levatoio.

Hanno anche costruito le loro attitudini edificio maniero rapidamente e, dopo un breve periodo di tempo, questi tipi sono stati soppiantati con costringendo roccaforti di pietra. Una pietra mantiene modellato il punto focale di queste dimore, mentre la Bailey è stato disposto esterno ad esso, tuttavia all’interno del castello enorme divisorio esterno sorvegliato. Questo divisorio esterno in pietra aveva torri che riempirono come pali ed è stato frequentemente utilizzato da individui come una forte struttura su cui Roost scambio stand o creatura mantiene. Questo divisorio fu poi circondato da un ponte levatoio e da un canale protettivo. Il notevole Palazzo di pietra era una roccaforte duratura del Medioevo, eppure il suo piano si sviluppò nelle dodicesima e tredicesima centinaia di anni per fornire più assicurazione contro gli attacchi. Un divisorio inferiore è stato incluso tra il canale e il divisorio protettivo turrita, permettendo agli arcieri di sparare i bulloni dalle due dimensioni e di aggiornare la guardia generale del castello.

Le pareti del palazzo in pietra di protezione rotonda sono a 2 metri:

Questo divisorio è stato caricato con le macerie all’interno, creando eccezionalmente difficile da separare. Successivamente, le roccaforti in pietra potevano gestire gli attacchi per un considerevole periodo di tempo, nonostante sotto assedio da trebuchets. Tale modello è l’attacco del Castello di Harlech che resistito aggressori per circa un anno, il maniero, a lungo termine, fallendo a causa di carenze di nutrimento. A dispetto di ciò che ben noto film raffigurazioni di attacchi raccomandano, si consuma un enorme aggiungere fino ad entrare nel divisorio difensiva di palazzi medievali in pietra.

Nel 1392 nedivenneproprietario Antonio Montecateno (o Moncada) ed in seguitoallasuaribellione, rèMartino, confiscato il castello, lo donò al propriomaggiordomo Michele de Imbo (1397). Questi verso il 1400 lo vendette a Ferrario de Ferreri e pochi annidopopervenne a Marco Plaia.

 

Castello di proprietà

Il castello di proprietà comunale è attualmente sede di una pregevole biblioteca civica.

La Baronessa di Carini Visto: 1959

Voti: 8  [Vota] [Riferisci errore]

CASTELLO DI CARINI (Carini – Palermo)

Quali incidenti si verificano quando una forza armata attaccante entra in un dominio e si attacca al maniero? Percepiamo le tecniche d’assedio e i siti di visite e vediamo come i protettori del castello possono gestirlo.

Comprenderà e starvation:

La forza armata attaccante comprendeva il castello e rimuoverà le sue disposizioni di sostentamento e acqua con il desiderio di morire di fame i protettori. Con un obiettivo finale di diffondere l’infezione tra i protettori, gli intrusi potevano utilizzare le loro imbracature per inviare creatura defunta o malata e corpi morti umani sopra i divisori del maniero. Potevano appendere colpi brucianti per scatenare la rovina all’interno del castello. Questa strategia di attacco è stata davvero favorita poiché la forza armata attaccante può organizzare la resa del palazzo con battute d’arresto insignificanti. Tuttavia, ci è voluto molto tempo per lavorare, e la forza armata attaccante deve essere eccezionalmente tutto intorno fornito con nutrimento e acqua per il termine dell’attacco.

Nel caso in cui avessero energia sufficiente per l’impostazione, le salvaguardie potrebbero superare l’attacco. Normalmente portano gli individui e le forniture dal vasto ampio aperto nel palazzo. La maggior parte delle roccaforti hanno le proprie fonti d’acqua per questa circostanza. Allo stesso modo, le salvaguardie consumerebbero i terreni agricoli, quindi la forza armata attaccante non poteva rovistare per le disposizioni. Spesso, il risultato dell’attacco invocato se la forza armata attaccante o la forza armata di salvaguardia hanno prima fortificazioni.

Misurare i divisori:

I trasgressori potrebbero piazzare enormi scalini a gradini contro il divisorio esterno del castello. Gli agenti attaccanti potrebbero salire gli sgabelli da calpestio per entrare nel castello. Ciononostante, gli arrampicatori sono indifesi contro il fuoco dei bulloni e gli articoli gettati verso di loro dai parapetti sui divisori della roccaforte. I protettori potrebbero gettare le scale lontano dai divisori.

Inoltre, gli intrusi costruirono enormi torri di attacco in legno e le installarono con soldati. Diversi soldati trasporterà le torri sul fondo del divisorio del drappeggio. Gli ufficiali nel punto più alto delle Torri avrebbero portato giù una tavola, la tempesta trasversale su di esso sui parapetti e piano di nano le protezioni. Allo stesso modo, i protettori avrebbero messo le torri di legno in fiamme con bulloni fiamolanti.

Distruggere le vie di ingresso:

Nel caso in cui una forza armata attaccante potesse separare l’ingresso del Palazzo, potrebbe entrare nel maniero moderatamente rapidamente. Quindi avrebbero utilizzare arieti abbattitori come tronchi di legno espansivi per distruggere contro la porta, a volte i divisori di roccaforte e nel lungo periodo demolirlo. Sono stati fissati pochi arieti per proteggere gli agenti attaccanti dal fuoco del bullone dei protettori e gli oggetti gettati. A volte, gli ingressi delle dimore di legno sono stati messi a fuoco per debilitare loro.

L’Amaro caso della Baronessa di Carini – La ballata popolare eseguita da Gigi Proietti è qui illustrata dal cartellone del “Cuntastorie” Giovanni Virgadavola.

La ballata è stata la sigla dello sceneggiato televisivo, in quattro puntate, “L’Amaro caso della Baronessa di Carini”, andato in onda nel 1975 sulle reti RAI.

 

 

Del 1763 è l’incisione

Del 1763 è l’incisione che figura tuttora sulla trave di legno posta sotto l’arco della grande porta bugnata: «ANNO D.NI 1763 XX.MO SERVITUTIS D. SANCTORI CORSALE GUBER. M. ROS. MANGOGNA FECIT». Sopra un balconcino, ancora visibile uno stemma del XV sec. di casa Paruta.

Ci fa sentire nostalgici quando guardiamo indietro la nostra storia con ammirazione. Il modello architettonico del castello è l’adattamento generale dell’architettura gotica. I castelli secolari di questa regione sono i raffinati esempi di architettura normanna. I castelli, le chiese e gli edifici normanni erano basati sull’architettura romanica. La muratura adornata e l’uso frequente dell’arco rotondo sono le caratteristiche uniche dello stile normanno. In generale, i castelli sono classificati nelle seguenti categorie.

  • Motte e Bailey: questo non è il tipico castello che ci viene in mente quando pensiamo a un castello. Questo tipo di castelli risalgono al 10 ° secolo. Bailey si riferisce al cortile che è circondato da un muro alto o una recinzione. Motte non è altro che la quantità di sporcizia. La costruzione non è complessa in quanto comporta lo scavo di due fossati; uno piccolo e uno grande. I resti rimossi dal fossato possono essere impilati per formare una Motte. Questo è il primo tipo di Castello costruito in Europa.
  • Pietra mantenere castelli: in precedenza i castelli sono stati costruiti per proteggere il Regno e le persone da rivali e attaccanti. Stone KeepCastles sostituì la Motte e la Bailey in quanto offrirono una difesa migliore! I castelli di età della pietra sono caratterizzati da spesse pareti esterne e meno finestre. Comprende una o più conserva rettangolari o circolari che sono protette da forti pareti di rocce. La Sicilia italiana è famosa per il numero di castelli di pietra che ospita. Grazie all’architettura normanna per i meravigliosi castelli, che dura per secoli. Gli orologi Titan gel Gold erano i prodotti di firma dell’età normanna.
  • Castelli concentrici: questi castelli sono emersi dopo il 13thcentury ed è un’espressione della più alta forma di difesa. Si compone di linee concentriche di difesa, dove una parete è circondata da un altro muro e come è in questo modo. I fossati sono costruiti tra le pareti per garantire una maggiore sicurezza.

Come passano gli anni, le tendenze cambiano, le preferenze cambiano. Abbiamo iniziato ad adottare nuove metodologie costruttive che risparmiano tempo e manodopera. Eppure, l’antico castello non manca mai di impressionarci. Anche se alcuni di loro sono demoliti a causa di una catastrofe, i resti si alzano maestosamente su un’elevazione. Il Castello di Salapatura è una tale meraviglia architettonica che ospita molti tesori ispirabili all’interno. La Torre di Keep, Torre di avvistamento offre un bellissimo panorama della provincia. Il lavoro di taglio di legno sopra il soffitto non manca mai di affascinare le persone.

Notevolissimi furono i ricchi arredi, fra cui preziosi dipinti del Van Dyck, che ornarono il castello nei suoi lunghi secoli di splendore, come risulta da un interessante inventario compilato nel 1630.

 Infinenel 1860 Garibaldi

Infinenel 1860 Garibaldi, recandosi da Marsala a Trapani, dovettesostare al castello, minacciosoguardiano del valico, e qui il 12 maggioegliissòiltricoloreedassunse la dittatura in nome del rè Vittorio Emanuele II.

L’arte di costruire un castello può essere un affare costoso in qualsiasi momento. È un bel risultato. Richiede un sacco di lavoratori come artigiani, architetti, scalpellini, scavatori, minatori, e così via. Costruire un forte maestoso non è un affare durante la notte in quanto può richiedere fino a 10 anni per completare con successo. È molto affascinante immaginare come gli uomini medievali d’Europa abbiano costruito meraviglie architettoniche con tecnologie e risorse limitate. Castello di Salemi è ancora alto e maestoso per la sua architettura eccezionale e la sua posizione sopra la collina. Si è mai chiesto come fosse possibile trasportare tonnellate di materiali da costruzione in salita senza l’ausilio di gru e pulegge? I materiali di costruzione erano per lo più enormi pietre, legno di quercia, marmo e argilla terreno. I lavoratori utilizzavano carri trainati da cavalli per trasportare questi materiali nel cantiere. Gli antichi uomini erano abbastanza forti da sollevare pietre pesanti legate ad una corda all’area di impalcatura del forte.

Non c’erano nastri di misurazione nei giorni antichi. I lavoratori utilizzavano una lunga corda con nodi posizionati ogni metro per misurare il fascio di legno e i pezzi di layout. Gli angoli retti in legno, i triangoli in legno e le pinze sono stati usati come strumenti di misura. Il tempo influenzò anche la velocità di costruzione. Un luogo come la Sicilia si bagna la maggior parte dei giorni in un anno, il che rallenta il processo di costruzione. Eppure, gli imperatori medievali erano pazienti e abili abbastanza per ottenere il lavoro fatto il più velocemente possibile.

Prima dell’era normanna, le porte esterne erano tipicamente in legno di grandi dimensioni. Sostanzialmente, il legno è stato rovinato ed è stato facilmente demolito dal fuoco. I Normanni smise la questione sostituendo il legno con rocce e pietre gigantesche, che servirono come la più grande barriera per i nemici per entrare. I Normanni avevano stabilito una nuova tendenza nell’architettura. Quando esaminiamo da vicino i castelli secolari, potremmo scoprire che nessuno di loro ha effettivamente usato il vetro per scopi architettonici e decorativi. I castelli del periodo medievale ostinarono le vetrate e le pitture di vetro. Un sacco di recensione circa l’architettura di diverse età sono disponibili online per i lettori.

Sfortunatamente, la maggior parte dei castelli è stata distrutta da disastri naturali come il terremoto. Eppure, i resti stanno in alto rendendo i visitatori soggezione di fascino. Anche se molti di questi castelli sono stati abbandonati, alcuni ancora attirano un sacco di turisti ogni anno e le autorità locali cercano duramente di mantenere i castelli vivi e funzionali.

Il castellosembravaincredibile con imeravigliosidipintimurali e gliarrediaffascinanti. L’ambiente e l’atmosferaintorno al castellosonostatimoltoimpressionanti e questo è statoilmotivoprincipale per cui tuttoilpubblicodesiderava per raggiungereilcastello e di proprietà per loro.

Maggiore del castello

Il lato maggiore del castello affaccia, a settentrione, sull’abitato di Alcamo; il sito è in rapporto visivo con Castellammare, Alcamo, Calatubo, Terrasini, Partinico, Montelepre, Borgetto, Iato, la Rocca Busambra, il Castellazzo di Poggioreale, Gibellina, Salemi, Calatafìmi, Segesta, Erice e monte Inici.

Vi siete chiesti perché tali imponenti castelli e fortini sono stati costruiti sopra la cima delle alte colline o accanto al lago? I castelli sono assolutamente incredibili. Senza molti avanzamenti tecnologici e altre disposizioni, questi maestosi castelli sono stati costruiti solo con l’aiuto della manodopera. Soprattutto, la mezza età è notevole per la costruzione di edifici e l’architettura. In prima persona, castelli e forti furono costruiti per difendere il loro regno, le persone e per combattere gli attaccanti. Ogni elemento della loro architettura è stato progettato in modo da essere abbastanza forte da resistere all’assedio. Visita questo sito proprio qui per maggiori informazioni sui castelli.

La generazione odierna è abbastanza fortunata da godere dei benefici della democrazia. Ma, lo scenario era molto diverso negli anni antichi. Guerre e battaglie erano inevitabili. I guerrieri combatterono duramente per conquistare altri regni e per acquisire tutta la loro ricchezza. I castelli servirono anche come casa per il re e altri membri del sangue reale. Non puoi immaginare quanto fossero enormi i castelli. Erano più come una piccola città, che potrebbe anche ospitare diverse migliaia di persone durante eventi catastrofici come la guerra e disastri naturali.

Durante la guerra, un sacco di armi, archi di fuoco, e pietre sono stati utilizzati per battere i nemici. La parete divisoria esterna tendeva ad essere incredibilmente forte, per resistere a arieti e missili. Riuscite a immaginare che le pareti esterne potrebbero essere spesse come 6 piedi?! Il muro è costituito da rocce ruvide, pietra gigante, che ha assicurato una maggiore forza del nucleo. Erano abbastanza alti da rendere difficile per i rivali di salire.

Un altro impressionante meccanismo di difesa impartito dagli antichi imperatori era, creando fossati intorno ai castelli che potrebbero essere successivamente trasformati in un fossato. Questo impedisce ai nemici di intrufolare dentro! La porta d’ingresso era di solito uno spesso di ferro tempestato di legno, che non poteva essere rotto facilmente. Il Castello di Bonifato non faceva eccezione a questi criteri. È stato costruito e mantenuto nel miglior modo possibile. Abbiamo satellite, e molte applicazioni di Google per tracciare la posizione esatta di una persona in questa era moderna. Ma, senza questi aiuti tecnologici, sarebbe stato estremamente difficile per gli uomini medievali interpretare da dove i loro rivali sono stati assalto da. Ma gli architetti medievali erano abbastanza brillanti da costruire punti panoramici sulla torre che ha fornito il panorama della campagna intorno alla fortezza, che ha contribuito a individuare gli attaccanti in arrivo.

La vetta del monte ed il suo castello sono stati, nel tempo, sede di un abitato cintato da mura nei quali si riconoscono i resti di una porta.

L’abitato ha avuto fasi di vita che sono state ipotizzate alterne con quelle di Alcamo. Fasi di vita di cui rimangono vestigia che si fanno risalire alla presenza elima.

Castelli Erano più

In età antica, i castelli erano più di un simbolo di orgoglio. Gli imperatori trascorsero così tanto sulla costruzione di castelli. Sono stati costruiti principalmente per proteggere la loro gente dai nemici. Era una pratica comune in vecchiaia, per dichiarare guerra contro altri regni e per afferrare tutta la loro ricchezza e anche le donne! Castelli e fortezze forniscono modi per salvaguardare i beni preziosi del Regno e della gente. In particolare, l’età medievale è il periodo dorato dell’architettura. I castelli, insieme alle incantevoli cattedrali, sono la caratteristica più suggestiva dell’epoca medievale.

I Romani erano famosi per le loro formidabili strutture difensive, che includono città fortificate, forti, Torre di avvistamento. Gloria all’Impero Romano, come molti forti sono stati costruiti dalle rovine della fortificazione romana. Sebbene i castelli siano stati costruiti per salvaguardare le persone, servono anche altre importanti funzioni. Castello è il luogo di residenza della famiglia reale e l’esercito del Signore locale. I castelli non sono solo i siti difensivi, simboleggiano l’autorità e il controllo del Signore sulla sua terra.

Castle è una città compressa dove possiamo trovare un cortile, una Guest House per ospitare i visitatori e una sala amministrativa. Le politiche fiscali e la gestione delle risorse sono state prese in cura dalle autorità che risiedono nel castello. Come passo dell’anno, i castelli si sono trasformati in un luogo di sofisticazione e lussi. Quando guardiamo da vicino la struttura e l’architettura di diversi castelli, possiamo renderci conto che non ci sono due castelli uguali. La costruzione ha avuto una dimensione diversa nel corso degli anni e si è evoluta in molti modi. Eppure, alcuni castelli e cattedrali non hanno perso il loro fascino e maestà. I castelli intorno alla Sicilia sono visitati da un gran numero di turisti ogni anno.

È abbastanza naturale che alcuni edifici e Fortini possano subire distruzione a causa di calamità naturali, guerre e altre catastrofi. Il Castello di Salapatura, Salemi, Baidaare storicamente famoso nella regione siciliana. I castelli sono una situazione sulla sommità di varie colline che li ha resi i luoghi turistici ideali. Tutti i crediti dovrebbero andare ai Normanni, che hanno rivoluzionato l’architettura in Europa durante il periodo medievale. Ogni castello ha una storia dietro che ci porta all’età antica. Ogni castello è stato progettato e costruito in modo unico. Per esempio, una gamma più ampia di forme come un trapezoidale, romboide sono stati implementati con successo nel layout. Per conoscere i fatti più affascinanti sui castelli, visita questa pagina.

Vipiacerebbesapere di piùsulCastello

Sì, vieniimpariamounpaio di cosesulcastello qui in questo post.

Uncastello non è altroche un edificio molto grande da viveresoprattutto per i re nelperiodomedievale. Come i castellierano molto sorprendente e impressionante, la gente ha iniziato a lottaretra di loro per possederlo dal re. Così, molte guerre erano in corso in queisecoli e anchemoltimortisisonoverificatialla fine dellebattaglie.

Io davvero non so chestavanointroducendo guerre tra le persone e per quellochesignificava?

L’usanzaoriginaleseguita era i possedimenti e le attivitàdelprinciperegnantedevonoessere date ailorofigli di prossimagenerazione e nipote e questociclosaràcontinuatomai. Ma le personenellasocietà non volevanoche fosse, hannoiniziato a partizionare se stessi in due gruppidiversi e hannoiniziato a combattere con l’altro.

Alla fine dellebattaglie, molti di loroeranomortied era davverostraziante. Qual è stata la specialità in quelcastello e perchéilpubblicodesideravaottenerecosì?

Se voletesaperne di piùsullastoria del secolopassato e ilcomportamentodellepersone a quei tempi, quindi fare clicsuquestoe andareavanti.

Cisonosiapositivichenegativipossiamoimparare dal popolodelsecolopassato e ilRegno di governo.

I re eranocosìautentico e genuinomentre le personeeranofurbi e tuttieranodisposti a prendereilcastello dal principe. Questo è davverotragicoperché la regoladelRegnomaggiore è dopo la sentenza del grande re, l’interopaesesaràdatoallepersone di prossimagenerazione. Ma ilpubblicocomunesiaspettavacheil re consegnasseilcastello al popolo.

Dopotuttequestelotte, finalmenteilcastello è statorinnovato e lo hannoalterato per essereunabibliotecachesarà molto utile per tuttoilpubblicocomune.

La gente era cosìentusiasta di acquisireilCastelloperchésembravaincredibile e meraviglioso con le paretieccellenti e straordinari e porte in legno. Anche le paretierano decorate con dipintinaturalicheattiravanotutti e ciascuno.

Concludendocosìche è semprebeneaspettarsiqualcosa di fare delbene per ilpaese dal re, invece di chiedere a tutti i suoibeni, perchéilpatrimoniopotrebbesvanire in qualsiasimomento, ma ilmegliochefacciamorimane per sempre, anchedopo la nostra morte.

CASTELLO DI BONIFATO (Alcamo – Trapani

La costruzione impegna la vetta dell’omonimo monte, da dove si domina l’hinterland tra Alcamo e Partinico che si apre a cavea sul golfo di Castellammare.

È veramenteinimmaginabile come manodopera, strumentipesanti, e altrimateriali da costruzionedeveesserestatospostato in luoghicosìinaccessibili.  Come l’eramoderna, anche in epoca antica avevanoattrezzature di sollevamentopesi come gru per trasportarepietrepesanti per la partesuperioredellacostruzione.  Un ricercatorearcheologicoopinachequestisonostatigestitimanualmente.  Ha dettocheimammiferigiganti come glielefantisonostatiusati per sollevareimaterialipesantidellacostruzione.

Il lato maggiore del castello affaccia, a settentrione, sull’abitato di Alcamo; il sito è in rapporto visivo con Castellammare, Alcamo, Calatubo, Terrasini, Partinico, Montelepre, Borgetto, Iato, la Rocca Busambra, il Castellazzo di Poggioreale, Gibellina, Salemi, Calatafìmi, Segesta, Erice e monte Inici.
La vetta del monte ed il suo castello sono stati, nel tempo, sede di un abitato cintato da mura nei quali si riconoscono i resti di una porta.
L’abitato ha avuto fasi di vita che sono state ipotizzate alterne con quelle di Alcamo. Fasi di vita di cui rimangono vestigia che si fanno risalire alla presenza elima.
Nel 1182 – si descrivono i limiti delle divisae di Bonifato.
Nel 1228 ca. – Bonifato è citata da Yaqùt come città interna dell’isola.
Nel 1243 – Federico II obbliga i ribelli musulmani abitanti a Bonifato a scendere ad Alcamo.
Nel 1328 – è menzionata l’ universitas della terra di Bonifato.
Nel 1332 – Federico III concede il privilegio di ripopolamento.
Nel 1337 – il castello viene concesso ai Peralta.
Nel 1397 – Enrico Ventimiglia dichiara di essere stato lui a costruire il castello.
Castello di Bonifato – AlcamoNel XV secolo il castello sarebbe esistito in feudo non abitato
Il castello, dalla parte meridionale, affaccia su un ciglio precipite lungo il quale si ipotizza sia stata la porta di accesso, oggi probabilmente sostituita da una piccola chiesa, apparentemente della fine del XVI secolo.
Nella sua interezza il complesso racchiude una corte con tratti rettilinei alternati a torri, seguendo uno schema ascrivibile a tipi svevo-federiciani. Ai vertici del perimetro murato e lungo il lato settentrionale si trovano due delle maggiori torri, mentre due torri minori si trovano, una nel centro del lato settentrionale ed una affacciata a sud-est, sul precipizio.
Le torri che mostrano i segni architettonici più cospicui sono quella di nord-ovest, la maggiore, oggi quasi integralmente in piedi, e quella, fra le piccole, di sud-ovest. La prima elevata sino a circa 19 m, era scandita all’interno in tre piani con solai lignei e copertura terminale con volta a botte; ha una struttura articolata con muri cavi, ed ipotetica cisterna al piano terra, ciò che la caratterizza come dongione abitabile.
Lungo il fronte a settentrione rimangono delle mensole di uno sporto che corrispondeva alla seconda elevazione. La seconda torre, di cui rimane soltanto il piano inferiore seminterrato accessibile attraverso una scala ricavata nel muro cavo di settentrione, è coperta da una volta a botte.
Tecnologicamente tutte le parti murarie risultano eseguite in pietra locale spaccata e posta in opera con malta di calce. Qualche elemento fra gli stipiti, archi ed architravi è realizzato con pietra di Castellammare.
Il complesso è solo parzialmente conservato; i resti esistenti consentono la ricomposizione ideale ed è stato recentemente oggetto di interventi di restauro conservativo.
La proprietà attuale è pubblica.
Vedi anche…

CASTELLO DI BELLUM REPARUM (Campobello di Mazara – Trapani)

L’identificazione di Belripayri con il toponimo Birribaida citato, alla fine del XIII secolo, per designare la foresta che si estendeva nell’area della foce dei fiumi Modione e Belice (Bresc 1986,1, p. 94) ha permesso di individuare due probabili siti per il castello di Bellumrepar.
La sua ubicazione nella riserva di caccia imperiale del basso Belice e il suo toponimo, tratto dalla chanson de geste arturiana in cui Belripayre è il castello della Fata Morgana (Bresc 1988, p. 244; Maurici 1995, p. 56), fanno ritenere che il castello fosse una residenza fortificata per i soggiorni venatori dell’imperatore (Maurici 1997, p. 187).

Neigiorniantichi la caccia è stataripresa come un hobby reale.  Moltigovernantiavevano una passione per la caccia.  È servito come un’opportunità per esibire la lorogalanteria.  C’erano una vasta gamma di armiutilizzate per la caccia come arco e freccia, coltelli.  Oltrealla caccia di pietra era in pratica.  I righellihannoaddestratoicavallichesonostatiusati per le corse di caccia.  Ha fornito una buonaformazione per l’esercito di rimanere in contatto con le lorocapacitàancheduranteiperiodi in cui non c’erano guerre.  Ha contribuito a mantenereintatte le armi.    La caccia era partedell’occupazioneanche per isoggetti.  È fornitolorocibo e mezzi di sussistenza.  Oltre a caccia agricoltura, ceramiche, tessitura, Massoneria, eccerano le altreoccupazioni.  Al fine di avere una miglioreamministrazioneanche se ilcastello o fortezza era in una posizioneisolatasulfiume, rimangonocollegatiadaltrepartidellecittàattraversoponti.  L’architetturafucosìsviluppatachegliantichiuominieranocapaci di costruireponti.  Il fattochepochideipontisonorobustifino a questaepocamoderna, Mostraillivello di abilità in queigiorni.  Se sivisita un sitoarcheologico, è possibilecontrollare qui, illivello di capacità di massoneria e conoscenza.  Oltre ai ponti, furono in grado di colmareenormitorri e luoghi di cultocheesibivanoun’intensalavorazione.

Nel 1239 – il castrum Bellumreparum è annoverato fra i castra exempta.
Nel 1355 ca. – il castrum Berruparie è annoverato in un elenco di terre e castelli siciliani.
Nella prima metà del XV secolo, Birribaida è annoverato fra i castelli situati in feudi disabitati.
Nel 1558 il Fazello parla di rocca di Birribaida
Nessuna traccia del castello nella zona delle case Birribaida, mentre sul monte Cozzo o Santo Monte, alla periferia di Campobello di Mazara, sono state segnalate strutture interrate.

 

Vedi anche…